Viewing: Uncategorized

Dalla fuga all’accoglienza lungo la rotta balcanica

By on November 20, 2020

    “Il 2015 è l’anno dell’esplosione della nuova emergenza migratoria con 1,8 milioni di “attraversamenti irregolari delle frontiere” europee e della definitiva chiusura della “Fortezza”. Gli arrivi dal mare superano quota 1 milione; 141. 846 gli attraversamenti irregolari delle

Finalmente scuola!

By on September 8, 2020

Con molto piacere sosteniamo e diffondiamo  #FinalmenteScuola, iniziativa promossa dal Movimento E tu da che parte stai?, che abbiamo avuto il piacere di ospitare in due dei nostri momenti di formazione e approfondimento lo scorso giugno e lo scorso settembre.

Flyer_VLPP2019_mappa

Ecco i nuovi percorsi della 9^ edizione di “Vuoi la pace? Pedala!”

By on April 2, 2019

Cerca la partenza più vicina a te a rimani aggiornato seguendo il nostro evento Facebook Scarica il file del flyer con tutte le tappe! Flyer_VLPP2019_1lato   PERCORSO GIALLO: Mezzago - Via Concordia (Piazzale della scuola) - 7,40 Sulbiate - Piazza del mercato - 7,40 Bellusco

Oltre il 2015. UE, enti locali e società civile: un’alleanza per lo sviluppo umano sostenibile. SECONDA GIORNATA

By on August 29, 2015

Prosegue il seminario “Oltre il 2015. UE, enti locali e società civile: un’alleanza per lo sviluppo umano”, che nel suo secondo giorno di lavori si è concentrato proprio sugli obiettivi di sviluppo sostenibile post 2015. Una mattinata ricca di interventi stimolanti

FERMIAMO LA STRAGE SUBITO! L’Europa nasce o muore nel Mediterraneo

By on May 23, 2015

E’ confermata l’adesione della Rete della pace all’appello ed alla mobilitazione per il 20 giugno FERMIAMO LA STRAGE SUBITO! L’europa nasce o muore nel Mediterraneo. Abbiamo convenuto l’opportunità che vi aderiscano anche le singole associazioni, come già avvenuto. Invitiamo pertanto

Siria – una nota di Rete della Pace a 4 anni dall’inizio del conflitto

By on March 10, 2015

Il 15 marzo 2011 è considerata la data d’inizio della ribellione della popolazione siriana contro il regime di Bashar Assad, a seguito dell’arresto di alcuni studenti nella piccola città di Dara’a nel sud della Siria che,  uscendo da scuola, scrissero